PUNTO DI ASCOLTO E INCONTRI PASTORALE DELLA SALUTE

PUNTO  DI    ASCOLTO

L’associazione Cielo in Terra offre opportunità di accompagnamento ed ascolto per chi vive delle perdite ( lutto, separazioni ecc…)

Aperto il Giovedì dalle ore 16 alle 17 nei locali vicino Cappella Ospedale di Savigliano

Per informazioni/appuntamento        tel. 3403683307           e-mail: info@cielointerra.com

 

ITINERARI DI FEDE E PREGHIERA

Presso Cappella SACRA FAMIGLIA

Via S. Pietro, 9 – Savigliano

 Per genitori che han perso i figli

e famiglie in lutto

Per genitori di bambini non nati

DATE DEGLI INCONTRI

per l’anno pastorale 2016 – 2017

La Preghiera alle ore 17.30

verrà alternata con il “Rosario meditato” o con i “Vespri”, mese per mese e poi seguirà la celebrazione della S. MESSA  ore 18.00

Martedì     13   settembre   2016

–       Martedì       4   ottobre         2016

–       Martedì       8   novembre     2016

        Martedì     13   dicembre     2016 riflessioni sull’Eucarestia in Avvento

        Martedì       10   gennaio       2017

–       Martedì       14   febbraio       2017

        Martedì     14   marzo         2017    riflessioni sull’Eucarestia in Quaresima

–       Martedì       11   aprile             2017

Martedì       9     maggio       2017   riflessioni sull’Eucarestia a Pasqua

Venerdì  9 giugno  2017

         Gita-pellegrinaggio ad AOSTA

Santuario S. Maria della Pietà


 Adorazione eucaristica

Per realizzare questo itinerario, possiamo lasciarci coinvolgere di più nella “preghiera personale e comunitaria” in quella possibilità che è l’adorazione eucaristica, proposta lungo tutto l’Anno pastorale,

nella     Cappella Ospedale di Savigliano,

da     Ottobre a Giugno,

al       Giovedì dalle ore 14,30 alle ore 15,30

Con lettura delle intenzioni di preghiera lasciate durante la settimana dai fedeli.

Considerazioni e riflessioni su

UNZIONE DEGLI INFERMI

Il Sacramento dell’Unzione degli Infermi (o Unzione dei Malati) è un sacramento di “guarigione” anche detto “sacramento della speranza per la vita”, che comporta questi effetti:

-Il conforto, la pace e il coraggio per sopportare cristianamente le sofferenze della malattia e della vecchiaia;

-Il recupero della salute, se ciò giova alla salvezza spirituale;

-L’unione del malato alla passione e alle sofferenze di Gesù Cristo, per il suo bene e per il bene di tutta la Chiesa;

-Il perdono dei peccati, se il malato non ha potuto ottenerlo con il sacramento della Confessione;

-La preparazione e la forza per poter affrontare serenamente e cristianamente la morte in attesa della Resurrezione del nostro corpo e anima.  

Chi è il destinatario

Il destinatario dell’Unzione degli Infermi è il malato, “colui che è debilitato dalla malattia”. Si deve trattare di una malattia di una certa gravità, di una situazione del corpo e dello spirito che tocca l’insieme della persona, tanto da non consentirgli le attività di un uomo sano: un’esperienza di dolore, di limite, di impotenza. Il corpo malato fa sperimentare una condizione di debolezza, di fragilità, di fatica nello svolgere la propria attività quotidiana. Nella malattia la persona si vede coinvolta in cose da lei non scelte: inattività, dipendenza, a volte emarginazione, isolamento, con effetti psicologici negativi (quali depressione , disperazione ecc..)

Il cristiano, in questa situazione di crisi e di sofferenza, deve reagire con la sua fede e riconoscere tramite l’Unzione della speranza per la vita la forza di Gesù che gli si fa accanto nella malattia

 

Importanza della Celebrazione Comunitaria

Sia negli Ospedali che nelle Parrocchie, è bene celebrare il sacramento dell’Unzione degli Infermi in forma comunitaria.

 

Il malato, i suoi familiari, la comunità cristiana, gli operatori pastorali e socio sanitari devono tenere presente che, oltre ai bisogni di natura biofisica, ci sono anche quelli spirituali. Mentre i dolori fisici si possono efficacemente sedare, può invece essere terribile la sofferenza spirituale, ad esempio nell’accettare certe condizioni di malattia o nel presagire l’approssimarsi della fine. Per il malato quindi è importante non perdere la speranza e dare senso alla vita anche nella malattia.

Per questo la comunità cristiana che si raduna attorno al malato rafforza la sua fede insieme a quella dei familiari, amici, quelli che a diverso titolo lo assistono, i vicini di letto, il sacerdote.

 

Quando si celebra

Il sacramento dell’Unzione degli Infermi viene celebrato la seconda domenica del mese nella messa delle ore 16 presso la Cappella Ospedale di Savigliano

 

Anno 2016      

 11 settembre            

9 ottobre

13 novembre          

11 dicembre

ANNO 2017      

15 gennaio                                                                        

Sabato 11 febbraio (Giornata del Malato)  

12    marzo              

2 aprile              

14 maggio                    

11 giugno         

10 settembre    

8 ottobre  

12 novembre    

10 dicembre